Lunedì cartoon #2

Kung Fu Panda

Nell’antica Cina, Po è un pigro e imbranato panda che lavora come cameriere presso il chiosco di spaghetti del padre. Il padre vorrebbe che Po prendesse il suo posto continuando la tradizione di famiglia di esperti in spaghetti, ma Po sogna di diventare un esperto di kung fu……                                                                                                                                             Quando un giorno, il maestro più onorevole e forte della Cina, chiama a raccolta l’intero villaggio, poiché ha deciso di nominare il Guerriero Dragone, cioè il più grande maestro di kung fu. Per una serie di fortunate (o sfortunate) coincidenze, Po riesce a entrare nel tempio dove si stava svolgendo la cerimonia, e viene proclamato Guerriero Dragone tra lo stupore generale. Infatti tutti, Po compreso, sono scioccati e sorpresi per l’avvenimento.Nel frattempo, Tai Lung, ex-allievo di Shifu, un grande maestro e allievo di Oogway, evade dalla prigione in cui era stato rinchiuso tempo prima. Dopo il fallimento dei Cinque Cicloni, la squadra di kung fu più famosa del villaggio, Po rimane la sola speranza rimasta a fermare Tai Lung e la sua follia distruttiva. Inizialmente Po non riesce a combinare granché, soprattutto per la sua goffaggine e inesperienza. Disprezzato da Shifu e dai Cinque Cicloni, che tentano in tutti i modi di farlo desistere, Po trova nelle parole di Oogway il coraggio di proseguire. Subito, Shifu lo fa combattere contro i Cinque, che lo sconfiggono sempre con molta facilità. Nonostante tutto, però, il panda non molla, ma quando viene a sapere che Tai Lung sta tornando per prendersi la Pergamena (e che doveva essere Po ad affrontarlo) decide di fuggire, ma Shifu glielo vieta. Col passare del tempo Shifu riesce a trovare la pace interiore e, grazie ad un astuto stratagemma riesce a farlo diventare un abile guerriero. Ma nel momento in cui dovrebbe prendere la pergamena per diventare il Guerriero Dragone, Po, così come Shifu e i Cinque Cicloni, scoprono a malincuore che la pergamena è in bianco. Shifu, credendo che sia tutto finito, decide di rimanere da solo a combattere Tai Lung, per dare il tempo agli allievi di mettere in salvo gli abitanti del villaggio. Mentre si allontana col padre, Po comprende che il vero potere non viene dalla pergamena, ma dalla persona stessa, e così, riconquistata la fiducia in se stesso, torna al tempio per affrontare Tai Lung, arrivando appena in tempo per salvare Shifu. Dopo un lungo inseguimento, Tai Lung riesce a prendere la pergamena. Una volta constatato che il potere della pergamena è inesistente, Tai Lung si infuria e prende più volte a pugni Po, ma l’unica cosa che ottiene è farlo ridere. A causa del suo essere grasso, i colpi di Tai Lung fanno solo il solletico a Po, che dopo un po’ riesce addirittura a respingerli. Alla fine Po riesce a battere Tai Lung con la mossa segreta insegnata da Shifu, polverizzandolo.                                                                                                          Tornato al tempio, trova Shifu privo di forze che sembra stia per morire di fronte a lui. In realtà era stanco e voleva solo riposarsi un po’. Capendo che Shifu sta bene, Po decide di sdraiarsi accanto a lui, continuando però a fargli strane domande.images

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...